Odontoiatra in Centro a Milano
Dentista Storico in Centro a Milano | Studio Dentistico Bittante

Veterinario a domicilio in centro a Milano

La rimozione del dente del giudizio a milano

senti cosa dicono di noi i nostri pazienti:
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Ero emozionata per avere l'apparecchio, perché mi hanno fatto i denti tutti belli!"
Nour
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Non ho mai avuto paura di venire qui, anzi mi diverto!"
Sarah
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Chiara è la terza generazione della famiglia che viene qui allo Studio Bittante!"
Chiara e il papà
Immagini di interventi medici odontoiatrici
ATTENZIONE
La pagina che stai per leggere può contenere immagini mediche e diagnostiche di patologie e terapie, che potrebbero essere non adatte ad un pubblico particolarmente sensibile.
Sommario della paginaSommario della pagina [NASCONDI]
Condividi questa pagina

Gianluigi Bittante - MioDottore.it
Dentista in centro a Milano

i denti del giudizio, noti anche come terzi molari, sono gli ultimi denti che spuntano nella dentizione umana, e di solito questo avviene tra i 17 e i 30 anni di età circa.

prendono il nome dall’osservazione che proprio in questa fase i ragazzi vanno incontro al periodo di massima maturazione, acquisendo, si spera, una consapevolezza più adulta (cioè 'mettono giudizio').

quando spuntano in modo corretto i denti del giudizio non causano alcun disturbo: si pensa tuttavia che l’elevato numero di pazienti che va incontro a problemi sia il risultato di una rapida modifica delle abitudini dietetiche della razza umana (parlando di 'rapida' nel contesto generale dell’evoluzione umana, ovviamente).

Vuoi contattarci d'urgenza?
Lasciaci il tuo numero e ti chiameremo subito!

durante il Pleistocene, periodo compreso tra 2,6 milioni e 11.700 anni fa, la masticazione richiedeva molti più sforzi per consumare alimenti crudi e ostici, ma da allora molte cose sono cambiate e gli studi dimostrano che mascella e mandibola si sono chiaramente ridotte nel tempo, lasciando così meno spazio a gli ultimi molari.

questi ragionamenti, insieme al fatto che probabilmente l’uomo preistorico aveva vita media più breve e manifestava un consumo dei denti più spiccato, possono spiegare la comparsa di questi ulteriori denti attorno ai vent’anni.

q denti del giudizio, poiché nascono per ultimi, alcune volte non trovano lo spazio giusto, e per questo erompono in posizioni anomale (denti del giudizio storti) o addirittura sono completamenti inclusi nell’osso, e possono essere individuate solo attraverso una radiografia panoramica.
Leggi questa pagina per saperne di più sui denti del giudizio, soprattutto sulla loro necessaria estrazione quando causano problemi e dolori alla bocca già formata.

Quanti sono i denti del giudizio?

Dentista in centro a Milano

in una bocca sana e normoformata, i denti del giudizio sono quattro

I denti del giudizio generalmente sono quattro: una coppia superiore e una inferiore, cioè due per ciascun lato.
Succede però talvolta che ne compaia qualcuno in più (iperdonzia) o qualcuno in meno (ipodonzia).
Quando ce ne sono più di quattro il ricorso all’estrazione è quasi sempre indicato.

L’ascesso del dente del giudizio

Dentista in centro a Milano

un ascesso è che una raccolta di materiale purulento.
Il pus, di colore giallo-biancastro, contiene al suo interno batteri, detriti cellulari, plasma e leucociti noti più comunemente con il nome di globuli bianchi, che sono quelle cellule che si occupano della difesa immunitaria del nostro organismo.

i denti del giudizio sono frequentemente colpiti da un quadro di tipo ascessuale.
Questo è dovuto sostanzialmente alla loro posizione, perché si trovano in fondo alle arcate dentarie e molto spesso è difficile arrivare a pulirli in modo efficace con dentifricio e spazzolino.

un ascesso al dente del giudizio può essere estremamente doloroso e fastidioso.
Solitamente la zona colpita si presenta gonfia e tumefatta, e il gonfiore può estendersi anche ai linfonodi del collo.
Tutto ciò comporta una difficoltosa apertura della bocca con la successiva conseguenza che sarà difficoltoso un eventuale intervento.

importante pertanto sarà risolvere immediatamente l’infezione e l’infiammazione, cercando di espellere manualmente o chirurgicamente più pus possibile.
In questo caso l’ascesso drenato darà sollievo pressoché immediato.

la presenza di pus e ascesso causa una alitosi piuttosto intensa e nei casi più gravi, soprattutto se l’infezione si sta espandendo, si possono avere situazioni di febbre molto alta e di malessere generico.
L’ascesso al dente del giudizio, in quanto infezione, andrà curata con gli antibiotici in concomitanza di antidolorifici e antinfiammatori per alleviare la sensazione di dolore.
Drenato l’ascesso il dentista passerà al lavaggio con soluzione fisiologica e non saranno necessari punti di sutura, in quanto chiudere la ferita potrebbe portare a una recidiva nel caso in cui i batteri non fossero completamente eliminati dalla gengiva.

Perché il dente del giudizio è solitamente estratto?

Dentista in centro a Milano

un dente del giudizio estratto, con radice fortemente ricurva

Le ragioni che inducono molti dentisti a consigliare l’estrazione dei denti del giudizio sono molteplici: una di queste, per esempio, risiede nella possibilità che i nuovi denti, formandosi, spingano gli altri già formati alterando la morfologia e la struttura delle arcate.

La formazione dei denti del giudizio, infatti, avviene spesso in spazi angusti che non permettono a questi denti di svilupparsi se non a discapito degli altri: a lungo andare, questa condizione può comportare problemi e fastidi durante la masticazione e può indurre il soggetto a circostanze sgradevoli e dolorose, come la compressione delle pareti orali sotto i denti durante il processo di masticazione.

alla formazione dei denti del giudizio possono accompagnarsi anche fenomeni come carie, ascessi e piorrea.
Consultarsi con il proprio dentista di fiducia è la prima operazione da compiere, in tutti i casi in cui una sintomatologia specifica lasci presupporre che la formazione dei denti del giudizio abbia avuto inizio.

in seguito alla verifica empirica, nella maggior parte dei casi, lo specialista richiede di eseguire un’ortopanoramica, con la quale ottenere un quadro più chiaro ed esaustivo della condizione clinica del paziente.

Il dente del giudizio storto, incluso o orizzontale

Dentista in centro a Milano

la radiografia di un dente del giudizio inclinato, da rimuovere

alcune persone hanno i denti del giudizio che emergono senza intoppi, e si allineano con gli altri denti dietro i secondi molari, non provocando quinti nessun fastidio o disturbo alla regolare masticazione.
Tuttavia, in molti casi, la bocca non ha abbastanza spazio per far crescere normalmente i terzi molari.
In questo modo, i terzi molari vengono intrappolati (ritenuti), e si ha un dente del giudizio storto.

questo dente non sempre causa sintomi: può apparire parzialmente in modo che parte della corona sia visibile (ritenzione parziale), oppure non possono mai penetrare nella gengiva (ritenzione totale).

tuttavia, quando si infetta, danneggia altri denti o causa altri problemi dentali, potrebbero verificarsi alcuni di questi segni o sintomi:

  • Gengive rosse o gonfie
  • Gengive tenere o sanguinanti
  • Dolore alla mascella
  • Gonfiore intorno alla mascella
  • Alito cattivo
  • Un sapore sgradevole in bocca
  • Difficoltà ad aprire la bocca

i denti del giudizio trattenuti possono causare diversi problemi in bocca, tra i quali:

  • Danni ad altri denti
    Se il dente del giudizio preme contro il secondo molare, può danneggiarlo o aumentare il rischio di infezione in quella zona.
    Questa pressione può anche causare problemi di affollamento degli altri denti o può richiedere un trattamento ortodontico per raddrizzare i restanti elementi dentali;
  • Cisti
    I denti del giudizio si formano in una sacca all'interno della mascella.
    Il sacco può riempirsi di liquido, formando una cisti che può danneggiare la mascella, i denti e i nervi.
    In rari casi, si può sviluppare un tumore, di solito non canceroso (benigno).
    Questa complicazione può richiedere la rimozione di tessuto e ossa;
  • Carie
    I denti del giudizio parzialmente conservati sembrano essere a maggior rischio di carie rispetto ad altri denti.
    Ciò può verificarsi perché i denti del giudizio sono più difficili da pulire e perché cibo e batteri sono facilmente intrappolati tra la gengiva e il dente parzialmente eruttato.
  • Malattia gengivale
    La difficoltà di pulire i denti del giudizio conservati, che sono parzialmente erotti, aumenta il rischio di sviluppare una condizione dolorosa e infiammatoria delle gengive chiamata pericoronite in quella zona

I denti del giudizio inclusi

Dentista in centro a Milano

un dente del giudizio incluso è un dente che non riesce a erompere dalla gengiva che lo contiene e rimane imprigionato nell’osso (disodontiasi).
Si tratta di un caso molto frequente, e il motivo per cui possono rimanere inclusi o ritenuti è che non c’è abbastanza spazio nell’arcata dentale a causa di altri denti mal posizionati.

questa mancanza di spazio a volte può spingerli a spuntare lateralmente, in modo parziale (semincluso) o a inclinarsi con i legamenti rivolti verso le ossa mascellari/mandibolari.

l’infezione generata da un dente incluso è chiamata anche pericoronite.
Se non trattata può diffondersi alla gola e a tutto il cavo orale e costringere il paziente a un intervento chirurgico in ospedale.

altra possibile conseguenza è la carie.
L’elemento dentario interessato può inoltre premere i molari vicini, e raramente si possono formare cisti e altri tipi di escrescenze ossee.

i denti del giudizio impattati a volte possono essere asintomatici e non recare quindi dolori evidenti.
Almeno fino a quando non tentano di erompere dai tessuti gengivali, infettandoli e gonfiandoli.
In quel caso il dolore è molto forte e potrebbe coinvolgere anche i denti adiacenti e l’orecchio.
Questi in breve i sintomi principali:

  • Gonfiore della gengiva nella parte posteriore della bocca
  • Dolore e difficoltà ad aprire e chiudere la mascella
  • Alito cattivo (alitosi)
  • Cattivo sapore in bocca

questa situazione potrebbe durare per molti giorni e poi sparire, per poi magari tornare alcune settimane o addirittura mesi più tardi.

Il dente del giudizio orizzontale

Dentista in centro a Milano

il dente del giudizio orizzontale si presenta con le medesime caratteristiche del dente incluso o parzialmente incluso.
La differenza è che, in questo caso, la corona dentale non erutta perpendicolarmente all’osso mascellare o mandibolare, ma risulta inclinata quasi parallelamente alla linea dei denti.
Una situazione anormale, che può creare molti conseguenti problemi.

i cinque segnali della presenza di un dente del giudizio orizzontale incluso sono:

  • Gengive arrossate, gonfie e sanguinanti
    Quando i denti stanno subendo un’infezione, un sintomo molto comune è quello delle gengive arrossate o sanguinanti.
    L’infezione probabilmente causerà dolore e tensione.
    Se non trattata, potrebbe diffondersi agli altri denti e causare danni maggiori;
  • Dolori alla mascella
    Dolori nella parte posteriore della mascella potrebbero essere causati da un dente del giudizio in fase di eruzione, che preme contro un molare vicino.
    Questo è dovuto allo spazio insufficiente nella mandibolare per assecondare il suo sviluppo.
  • Un dente parzialmente spuntato che causa punti di contatto e punti vuoti con un dente vicino può anche provocare la formazione di batteri, che porta a un’infezione dei denti o delle gengive.
    L’infezione può scatenare un dolore ancora maggiore, che richiede l’intervento immediato dell’odontoiatra;
  • Difficoltà ad aprire la bocca
    Se il dente del giudizio incluso si fa spazio a fatica nella mascella, e non solo coinvolgerà i denti vicini, ma anche i movimenti della stessa.
    Ecco perché alcuni pazienti sperimentano un forte dolore in quell’area.
    Può crearsi un deterioramento che potrebbe rendere molto difficile e doloroso aprire la bocca.
  • Sapore sgradevole in bocca e alito cattivo
    Un dente del giudizio orizzontale incluso può creare un terreno fertile per i batteri, portando infezioni, cisti, ascessi e carie

La rimozione del dente del giudizio

Dentista in centro a Milano

la moderna TAC dentale in 3D è in grado di ricostruire in pochi attimi la bocca del paziente

oggi gli odontoiatri hanno assunto una posizione più conservativa in merito all’estrazione del dente del giudizio.
Se si sviluppano normalmente e se sono posizionati nell’arcata con il tessuto gengivale ben formato, allora si tende a conservarlo.

quindi in quali casi specifici si procede con l’estrazione?
L'estrazione dei denti del giudizio (detta anche avulsione) può essere eseguita a fini preventivi o curativi.
Nel primo caso, un dente del giudizio può essere rimosso per salvaguardare la corretta posizione ed il giusto allineamento degli altri denti, minimizzando il rischio di malocclusione dentale e denti storti.

inoltre, un'estrazione precoce dei denti del giudizio (immediatamente dopo la loro estrusione dalla gengiva) può essere raccomandata dal dentista per limitare eventuali rischi e complicanze che potrebbero invece sorgere rimuovendo un terzo molare già completamente formato durante l'età adulta.
A scopo terapeutico, invece, l'estrazione dei denti del giudizio si rivela inevitabile nelle seguenti circostanze:

  • Affollamento dentale
    Questa condizione richiede l'estrazione dei denti del giudizio dato che può rendere difficoltosa la pulizia dentale quotidiana od interferire con la normale masticazione;
  • Corrosione del dente adiacente
    Un dente del giudizio, ancora incluso nella gengiva, spinge prepotentemente contro le radici del dente adiacente, creando infiammazione e dolore tali da richiedere un’estrazione.
  • Grave infezione al dente, carie, pulpite, ascesso dentale o granuloma al dente del giudizio
    In questi casi, la rimozione del dente infetto si rivela l'unica soluzione adeguata.
    Un'otturazione od una devitalizzazione sarebbero, invece, interventi superflui per un dente del giudizio.
  • Inclusione dentale
    II dente del giudizio viene bloccato nel suo cammino di crescita e sviluppo dalla gengiva, rimanendo intrappolato all'interno dell'osso mandibolare o mascellare.
    Questa condizione espone il dente al rischio d'infezioni, carie, ascessi dentali e cisti.
  • Infiammazione gengivale causata dal mal posizionamento di un dente del giudizio
  • Mal di denti cronico, provocato dalla pressione esercitata dal dente del giudizio sui denti attigui.
  • Pericoronite dentale
    Un dente del giudizio parzialmente erotto può dar luogo ad un'infiammazione gengivale acuta molto fastidiosa e dolorosa.
  • Rottura o scheggiatura del dente del giudizio

la visita specialistica del cavo orale supportata dallo studio radiografico permette al medico di valutare con precisione assoluta la posizione e la salute del dente del giudizio: in questo modo, è possibile comprendere se il dente da rimuovere è patologico o meno.
Il paziente dev'esser messo al corrente di tutti i rischi e le complicanze che potrebbe correre dopo l'estrazione di un dente del giudizio.

l'estrazione di un terzo molare può dare origine a dolore post-intervento: parliamo di piccole emorragie e ridotta (temporanea) capacità masticatoria.
Questi effetti collaterali, comunque, si risolvono di norma entro pochi giorni e, nel caso di dolore, esso è tenuto sotto controllo con l’assunzione di normali antidolorifici.

L’estrazione del dente del giudizio semplice

Dentista in centro a Milano

L’estrazione del dente del giudizio semplice si esegue come quella di un qualunque altro dente permanente: si usa una pinza con la quale si applica una forza da provocare un basculamento del dente nel suo alveo.

tale forza allenta la presa della gengiva.
Molto spesso viene utilizzato anche l’elevatore che, spingendo direttamente dal basso verso l’alto, facilita di molto l’estrazione.

nei giorni successivi all’estrazione, se si avverte un leggero gonfiore e dolore nell’area del dente estratto si può trovare beneficio con borsa del ghiaccio applicata sulla guancia, avvolta da un panno.
Antidolorifici e antibiotici vanno presi solo su prescrizione del dentista, e solamente quando c’è un’effettiva necessità.

L’estrazione chirurgica del dente del giudizio

Dentista in centro a Milano

quando il terzo molare si presenta parzialmente incluso, grandemente inclinato o totalmente occluso, l’estrazione semplice con pinza ed elevatore non è possibile, e bisogna ricorrere ad un vero e proprio intervento chirurgico.

tale intervento, ormai estremamente migliorato e raffinato nella tecnica chirurgica, essenzialmente mira ad incidere la gengiva, sollevarla e provvedere così con più facilità all’estrazione del dente.

spesso, per puro sentito dire, i pazienti hanno un’idea orripilante dell’intervento, e sono estremamente spaventati.
In realtà l’intervento è totalmente indolore, poiché viene eseguito sotto anestesia locale.
Per i pazienti molto arsioni o poco collaborativi, è disponibile anche la sedazione cosciente, a base di protossido d’azoto.

a volte, per agevolare l’estrazione, l’Odontoiatra fa ‘implodere’ il dente, frammentandolo in più parti, di modo da rimuovere quando meno tessuto osseo possibile.

Cosa mangiare dopo l’intervento di estrazione del dente del giudizio?

Dentista in centro a Milano

che sia a colazione, a pranzo e a cena, il paziente non deve mangiare cibi solidi, preferendo morbidi e freschi.
In primo luogo, sono consigliati i frullati, i purè, le zuppe e i brodi.
Vanno bene anche i piatti di frutta come la mela grattugiata e la banana schiacciata.

i cibi caldi in generale devono essere evitati, almeno sino allo sgonfiamento della gengiva.
Va sempre ricordato che l’obiettivo è quello di non traumatizzare la parte in guarigione.
Stesso discorso per la masticazione: evitare ciò che mette a dura prova questo esercizio, come cibi troppo duri.

Dal 1955 l’esperienza e la sicurezza per i tuoi denti in pieno centro a Milano

Dentista in centro a Milano

dal 1955, l'eccellenza odontoiatrica in centro a milano

dal 1955, lo Studio Dentistico Bittante si prende cura dei tuoi denti, fornendoti l’alta qualità odontoiatrica in pieno centro a Milano.

nello storico studio odontoiatrico di Corso Europa 10, a due passi da Piazza San Babila e dal Duomo, l’equipe di Odontoiatri specialisti nell’estrazione del dente del giudizio sono sempre a tua disposizione, per aiutarti a stare bene senza traumi o dolore.

grazie alle moderne tecniche chirurgiche del Dott. Gianluigi Bittante e alla costante formazione del suo staff, coadiuvato anche dalla più moderna strumentistica disponibile sul mercato, potrai estrarre il dente del giudizio senza dolore né preoccupazioni, in un ambiente confortevole ed amichevole, in cui tu non sei un numero, ma semplicemente un paziente da curare al meglio.

Dentista in centro a Milano
Dal 1955, il tuo dentista in Centro a Milano.
Dentista in centro a Milano
Quindi ricorda che...
  • Il dente del giudizio, nome popolare del terzo molare, è l’ultimo dente a spuntare nella dentatura definitiva umana;
  • Il terzo molare spunta attorno ai 18 anni, ma in molti casi può eruttare anche verso i 30 anni;
  • Il dente del giudizio è un retaggio del passato, quando mascella e mandibola umana erano molto più pronunciate, così come massiccio era il consumo di carne cruda;
  • Se si posiziona in maniera armonica e ben conformata al palato, il terzo molare non da alcun problema, e non deve essere estratto;
  • In caso di inclusione parziale o malposizionamento, il dente del giudizio può dare luogo ad una lunga serie di problemi, che ne possono rendere indicata l’estrazione;
  • L’estrazione del dente del giudizio può essere semplice o chirurgica, a seconda della sua eruzione;
  • Con le moderne tecniche di chirurgia orale, anche in caso di estrazione complessa del dente del giudizio il fastidio e il dolore per il paziente sono molto contenuti
ti potrebbero interessare anche i seguenti contenuti:
i nostri pazienti, la nostra famiglia:
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Ero emozionata per avere l'apparecchio, perché mi hanno fatto i denti tutti belli!"
Nour
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Non ho mai avuto paura di venire qui, anzi mi diverto!"
Sarah
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Chiara è la terza generazione della famiglia che viene qui allo Studio Bittante!"
Chiara e il papà
Contatta i dentisti dello Studio Bittante,
sono qui per aiutarti.
In centro a Milano, sin dal 1955.
* Compila il modulo, oppure chiama lo 02.76.02.35.75 *
Tutti i campi con * sono obbligatori

Questo modulo è sicuro e protetto contro i bot da Google ReCAPTCHA